Caccia, Maullu(FI): “Bene legge lombarda di semplificazione, è risposta concreta a categoria oppressa”

3 dicembre 2018

“Per i cacciatori lombardi, l’approvazione della legge di semplificazione regionale rappresenterà senz’altro un’ottima notizia, perché neutralizzerà la burocrazia e inciderà direttamente sulla qualità della loro attività, che è assolutamente fondamentale per il benessere del territorio”.

“In questo modo, la Regione ha dato una risposta concreta ai cacciatori, una categoria oppressa dalla burocrazia e dalla sterile propaganda animalista”.

Lo dichiara Stefano Maullu, europarlamentare di Forza Italia che prosegue: “Penso all’abolizione del limite delle 55 giornate di caccia, all’invio del tesserino venatorio direttamente a casa, o alle modifiche apportate ai requisiti per accedere all’esame di abilitazione, che potrà essere sostenuto anche dai 17enni. Tutto ciò avrà ripercussioni positive per tutti i cacciatori lombardi, la cui attività è da sostenere con ogni mezzo. Contrariamente a quanto sostengono abitualmente alcuni esponenti politici, perfino nel centrodestra, la caccia rappresenta un’eccellenza da difendere e tutelare con forza, perché contribuisce in larga misura al mantenimento degli ecosistemi e alla loro salvaguardia”.

Foto di copertina: Risaie e sullo sfondo l’abbazia di Morimondo in provincia di Milano

COMMENTI