Manifesti animalisti appesi sulla chiesa dove si è celebrata la messa per Sant’Uberto patrono dei cacciatori

6 novembre 2018

Sulla pagina Facebook di 100% Animalisti è comparso un post (che richiama al sito internet dell’associazione) in cui si parla di un “blitz” contro i cacciatori che hanno celebrato la messa di Sant’Uberto alla chiesa del Santissimo a Trento.

Gli animalisti, con il favore del buio, come testimoniano le immagini pubblicate, hanno coraggiosamente appeso dei manifesti di dubbio gusto contro la nostra categoria con l’evidente intento di farsi riprendere la notizia dalla stampa locale che sui propri siti internet sta rilanciando la notizia al momento in cui scriviamo.

“Tappezzata la chiesa del Santissimo a Trento” leggiamo sul loro sito, ma nelle foto si vede solo un manifestino attaccato con lo scotch al cancello dell’edificio sacro.

Vergogna al prete che si è prestato, ma certo sarà stato ben ricompensato” si legge nel testo che correda le immagini.

Anche questa volta l’attacco mediatico nei confronti della nostra categoria parte dal web.

Riportiamo la notizia per dovere di cronaca, anche se in cuor nostro non vorremmo dare spazio a queste azioni che, più che blitz, ci sembrano proprio “ragazzate” che servono solo ad attirare l’attenzione.

COMMENTI