Negli USA la malattia che trasforma i cervi in “zombie”

27 Febbraio 2019

La notizia gira sulle pagine di alcuni quotidiani on line: in 24 stati degli Usa e in alcune province canadesi cervi, renne e alci sono stati colpiti da una malattia neurologica detta CWD (Cronic Wasting Disease – Malattia cronica da deperimento) che li fa comportare in modo strano.

Gli animali colpiti all’inizio dimagriscono in modo anomalo e si muovono secondo schemi ripetitivi fino alla perdita dell’equilibrio e del senso dello spazio.

Gli americani, con la loro naturale propensione per il sensazionalismo, li hanno definiti “cervi zombie”.

Registrata in 250 contee di 24 stati americani, la CWD è stata identificata per la prima volta in Colorado negli anni ’60 e preoccupa poiché potrebbe essere trasmissibile all’uomo.

Sarebbe paragonabile al morbo della mucca pazza che all’inizio era stato sottovaluto.

Sono stati registrati anche alcuni casi in Europa (Norvegia e Finlandia) e in Corea del Sud.

Secondo alcuni studiosi statunitensi del Centro di Controllo per le Malattie questo morbo si trasmetterebbe attraverso feci, saliva, sangue e urina che possono rimanere nell’ambiente per lungo tempo.

COMMENTI