Nuova Zona C sull’Adda a Lodi

8 Maggio 2015

Il nome dell’azienda agricola è curioso: Casottone del Nani. Dove Nani è il diminutivo di Giovanni ma sta a indicare anche un corso d’acqua pulita e perenne che si butta nell’Adda, proprio all’altezza di Lodi.

La terra che sta in mezzo alle due acque è ora una nuova Zona C (Addestramento cani con sparo), cinquanta ettari naturalmente piani ma con vasti scacchi di terreno disegnati da argini, arginelli a protezione della furia del fiume e del suo piccolo ma generoso affluente.

Argini fittamente boscati dove la selvaggina trova sicuro riparo anche da cani e cacciatori. Per levarla di lì bisogna essere davvero bravi, cani e padroni. I piani lasciati incolti sono l’ideale per l’addestramento e il ripasso dei nostri cani.

Un altro pregio della nuova Zona C è dato dal fatto che, una volta entrati e parcheggiata l’auto nella vasta corte della cascina, ci si trova come in un’oasi dove non ci son strade, stradelle, case e fabbricati vari. Soltanto campi, argini, fossati e fossatelli e il grande fiume con il suo piccolo affluente.

Un’oasi a due passi da Lodi, che è proprio al di là dell’Adda e di cui si vedono i campanili. Starne, fagiani, quaglie la selvaggina che si trova e, nonostante la primavera, tutta buona sulle ali. Ma anche sulle gambe…

I fagiani in particolare sono da prendere con le molle: tanta attenzione e capacità da parte del cane perché, con un terreno così, è facile buttarli fuori tiro. Ribatterli poi non è cosa da poco…

Arrivare al Casottone non è difficile: la direzione è quella per la Canottieri Lodi. Si lascia l’asfalto e poi si segue la sterrata finché non troviamo due colonne che indicano l’ingresso dell’azienda.

Per informazioni:
Stefano Bergamaschi cell. 3491731556

Come arrivare
Per chi viene da Lodi: girare a destra subito dopo il ponte sull’Adda e prima del distributore Agip.
Per chi viene da Crema: girare a sinistra subito dopo il distributore e prima del ponte.
Seguire la strada fino alla Canottieri Lodi che costeggeremo, passando sotto il ponte della nuova tangenziale, fino alla sterrata, comoda, che porta alla Zona C.

COMMENTI