Il rapporto fra uomo e cane è nato durante una battuta al cinghiale

21 Settembre 2016

I cacciatori e gli esperti di cinofilia lo sanno da tempo, ma ci fa piacere che lo abbia scoperto anche la stampa tradizionale e che ne abbia finalmente fatto un articolo: il rapporto fra uomo e cane è nato grazie alla caccia. 

Sull’edizione on line del quotidiano La Repubblica di ieri è stato pubblicato un articolo che parla proprio di questo rapporto che si perde nella notte dei tempi.

Nell’articolo firmato da Luca Fraioli viene intervistata un’archeologa italoamericana (Angela Perri di origine calabrese) che avrebbe scoperto, dopo aver partecipato a una battuta di caccia al cinghiale in Giappone, alcune tombe realizzate per i cani da caccia nipponici risalenti a oltre 9.000 anni fa.

La ricercatrice si è concentrata sulla cultura Jomon, tribù di cacciatori che sistemava i cani morti ai piedi del proprio padrone proprio come se fossero accucciati in segno di rispetto.

Nell’immagine di copertina l’introduzione dell’articolo pubblicato su La Repubblica

 

 

COMMENTI