Trofeo Mario Serio e Francini – La vittoria a un pointer

17 Aprile 2017

di Gigi Foti – Il pointer Elacensis Affrettati condotto da un giovane Mirko Caramanti ha vinto, dopo un entusiasmante barrage, il settimo trofeo dedicato a Mario Serio, l’illustre clinico cacciatore-cinofilo, morto sulle montagne intorno a Firenze durante una caccia alla beccaccia e vegliato dai suoi cani, i cui lamenti hanno portato sul posto i soccorritori.


Mirko Caramanti con Elacensis Affrettati, vincitori
del VI TRofeo Serio. Lo premia Rosalba Serio, vedova del Professore

Invano il setter Pianigiani’s Derek ha tentato di sbarrare la strada al più classico pointer. Cinquanta i cani che hanno partecipato alla prova che si è svolta come da sempre sugli splendidi terreni di Collacchioni (Pieve Santo Stefano, Arezzo), Centro Federale della Federazione Italiana della Caccia, gestiti dalla Federcaccia aretina.

Cinquanta i cani che hanno partecipato alla prova, valida per il Trofeo Francini, tanto che da quest’anno il nome del professore e quello del mai dimenticato allevatore di setter inglesi vengono abbinati.


Una fase del Trofeo, Paolo Pardini e Stefano Pianigiani
allo sgancio dei propri cani

Cinquanta i cani partecipanti – dodici i pointer! – sotto gli occhi dei giudici Paolo Berlingozzi e Gianluca Luconi.

CLASSIFICHE
Batteria n. 1
Giudice Paolo Berlingozzi
1° ECC CAC  Elacensis Affrettati pt cond. Mirko Caramanti
2° ECC           Bred si cond. Marco Antinori

Batteria N. 2
Giudice Gian Luca Luconi
1° ECC CAC  Pianigiani’s Derek si cond. Stefano Pianigiani


Nell’immagine di copertina: Krizia, setter inglese di Patrizio Patrizzi

Tags: , , , , , ,

COMMENTI